FIR –  Leggi e Impara

Cina ruba il tuono della Grecia sotto i riflettori del mercato

Per qualsiasi motivo, i mercati non stanno prendendo sul serio come uno si aspetterebbe la situazione di stallo del debito greco. Né il governo di Tsipras né i creditori della Grecia hanno preso provvedimenti che suggeriscono un compromesso dell’ultimo minuto. Ma i prezzi delle azioni in Europa sono a 1,1% in Italia, 0,7% in Spagna e 0,6% in Grecia.

Diversi mercati nel Pacifico cerchio più vicino più in alto, troppo, come il Giappone (0,9%), Australia (1,3%), Indonesia (0,8%) e India (0,7%).Un’eccezione notevole è la Cina, dove i prezzi delle azioni caduto un altro 6%, catapultando la diapositiva cumulativa risale oltre il 10%. Più minacciosamente, gli analisti sono sempre più paragonando Cina a quanto accaduto in Giappone 25 anni fa. Il Nikkei 225 ha raggiunto la posizione 38.916 l’ultimo giorno di negoziazione del 1989 ed è attualmente in negoziazione solo poco più della metà di quel livello. Ciò che costituisce ora come normale crescita reale in Giappone è circa un quarto più veloce come era prima bolle di mercato ci scoppiare una generazione fa.

Il dollaro è 0,6% più forte della chiusura di giovedì contro i dollari australiani e neozelandesi e Mostra guadagni di 0.5% contro il loonie, 0,4% vis-à-vis l’euro e 0,1% rispetto alla sterlina. Lo yen è 0.1% più solida, e lo yuan è invariato.

finance-wallpaper-hd-corporate-finance-emerging-technologies-2560x1440

I rendimenti decennali del debito sovrano sono diminuite di sei punti base negli Stati Uniti, tre punti di base in Gran Bretagna e due bps in Germania.Petrolio WTI è sceso a 1,9%. Oro di COMEX aveva bordato 0,2% inferiore.Riunione di Consiglio di politica di giugno la banca del Giappone fatto diverse notizie del previsto. L’atteggiamento è stato lasciato invariato, come previsto. Ma l’discussione dell’economia ha subito anche senza ritocchi. Molti analisti dovrebbero sentire e vedere la prova di disarmonia crescente sopra la politica, che non sia successo. La sorpresa è stata un nuovo quadro consigliato per la comunicazione politica, che se approvati dal governo avrebbe avuto effetto all’inizio del prossimo anno.

Indice tutti di industria del Giappone, un proxy sul versante dell’offerta per PIL disponibile su base mensile, è aumentato solo lo 0,1% nel mese di aprile dopo una caduta 1,4% nel mese di marzo. Ma l’indice era 1,3% superiore a un anno fa.Giapponese grandi magazzini vendite erano 6,3% in maggio superiore a un anno prima, quando attività retail è stato martellato da un’escursione di imposte di consumo.Indice del Giappone di indicatori economici leader migliorato 1,1% nel mese di aprile a 106,4. L’indice degli indicatori economici coincidenti è salito 1,9%, suscitando una valutazione del governo che la tendenza è “migliorare”.

Prezzi alla produzione tedesca ha stagnato in maggio, rifilatura in anno declino all’1,3%. Energia è caduto il 4,1% su base annua, mentre tutti gli altri prezzi di produttore collettivamente spostato 0,3% inferiore.L’avanzo delle partite correnti dell’eurozona allargata a EUR 22,3 miliardi su base destagionalizzata in aprile da 18 miliardi di euro in marzo, 27,3 miliardi di euro in febbraio e 30,6 miliardi di euro in gennaio. L’eccedenza EUR 244,9 miliardi non rettificato nel corso degli ultimi dozzina segnalato mesi era 30,4% maggiore nei dodici mesi precedenti.Prezzi al consumo canadese in maggio aumentato 0,4% sul mese destagionalizzato, stesso come riferito ieri. Gli aumenti di 12 mesi di 0,9% complessivo e 2,2% sono stati sopra livelli statunitensi. Vendite al dettaglio canadesi tuffato inaspettatamente nel mese di maggio, scivolando 0,1% sul mese e 0,6% escluse auto e ricambi auto.